• Mar. Giu 25th, 2024

Diamo una zampa – cani e gatti de La Cuccia Onlus di Staranzano da adottare

In un angolo nascosto della provincia di Gorizia, nel cuore di Friuli Venezia Giulia, c'è un'organizzazione straordinaria che da tre decenni combatte una battaglia silenziosa ma incrollabile. La sua missione è nobile, la sua dedizione incondizionata: La Cuccia, un faro di speranza per gli amici a quattro zampe.

Sono tre decenni di amore, dedizione e passione, tre decenni di vita spesa per proteggere gli esseri più vulnerabili tra noi, gli animali. La Cuccia è molto più di un rifugio, è un baluardo contro l’indifferenza e l’abbandono, un faro di speranza per gatti e cani bisognosi. Cuore pulsante di questa organizzazione sono i volontari, veri eroi senza mantello, che si dedicano giorno e notte a questa causa. Ogni cucciolo abbandonato trova un rifugio sicuro tra le loro braccia amorevoli. Ogni gatto delle colonie feline, che altrimenti sarebbe destinato a una vita difficile, viene nutrito, curato e sterilizzato. Ogni cane abbandonato, ceduto o sequestrato è accolto, riabilitato e dato in adozione. Guardiamo ai numeri, ma non solo come cifre, bensì come vite cambiate e speranze ridonate: 2356 gatti hanno trovato rifugio nelle cure di La Cuccia, 1430 felini hanno ottenuto una nuova opportunità grazie alle sterilizzazioni, e 304 cani hanno avuto la possibilità di ricominciare una vita dignitosa. Dietro ognuno di questi numeri c’è una storia di sofferenza trasformata in una storia di amore e speranza.

La Cuccia non è solo un rifugio, ma un faro di luce nel buio dell’indifferenza, un’oasi di amore e solidarietà. Loro non si fermano, e nemmeno noi possiamo restare indifferenti. Con il sostegno di persone come Marco Anelli e l’attenzione di CGTV Channel, queste storie meravigliose e coraggiose trovano voce e visibilità. La Cuccia è la dimostrazione vivente di quanto amore e dedizione possano realizzare. E, insieme a loro, possiamo contribuire a scrivere ancora più storie di speranza e amore. https://www.lacucciamonfalcone.it/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *