• Gio. Mag 30th, 2024

Portare il cane in ufficio: solo il 10 per cento delle imprese lo permette

ByRedazione

Set 27, 2023 ,

Il 28 per cento degli italiani che lavorano in ufficio ha un cane. E due su tre vorrebbe portarlo con sé al lavoro. Il dato emerge dalla ricerca «Gli uffici pet-friendly nell’era odierna, post pandemia», condotta da Swg e presentata a Milano

Portarsi il cane al lavoro e tenerlo in ufficio? Lo vorrebbero due proprietari di cani su tre. In generale, anche la metà dei lavoratori – che abbiano un cane o meno – pensa che la sua presenza potrebbe migliorare l’umore complessivo dell’ufficio, diminuire lo stress e anche favorire l’integrazione tra colleghi. Il quadro emerge dalla ricerca «Gli uffici pet-friendly nell’era odierna, post pandemia», condotta da Swg e commissionata dal Gruppo Mars, che in Italia è rappresentato dalle aziende Mars, Royal Canin e AniCura. I dati sono stati presentati oggi a Milano, all’incontro «Pet Vibes, Better Office» a cui hanno partecipato 42 altre aziende e istituzioni locali. L’obiettivo è aprire un confronto sul tema e portare avanti il percorso già intrapreso da anni da parte del gruppo per incoraggiare l’adozione di politiche pet-friendly su larga scala nel mondo del lavoro, condividendo consigli e linee guida su come arricchire queste pratiche.

Tornando ai dati, due proprietari di cani su tre vorrebbero poter godere della compagnia del proprio amico a quattro zampe anche in ufficio (64 per cento) e quasi la metà ritiene che le aziende dovrebbero organizzarsi a tale scopo (48 per cento). Eppure, nonostante il 28 per cento degli italiani che lavora in ufficio abbia un cane, solo il 10 delle imprese permette di portarsi il proprio animale da compagnia in ufficio. Più della metà (55 per cento) non prevede questa possibilità e il 27 per cento invece non stabilisce regole a riguardo.

Leggi intero articolo 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *