• Mar. Giu 25th, 2024

Sequestrato dall’oipa un labrador nel padovano costretto a vivere in un recinto e prima ancora legato a un albero.

L’Oipa invita a non ignorare casi di degrado e maltrattamento di cui si sia a conoscenza e a rivolgersi sempre alle sue guardie zoofile che, nel pieno rispetto della privacy, possono intervenire per tutelare gli animali

Costretto a vivere legato a un albero e poi relegato in un piccolo recinto dal quale non è mai uscito, un cane labrador di circa 10 anni è stato sequestrato nel Padovano dalle guardie zoofile dell’Organizzazione internazionale protezione animali (Oipa) in collaborazione con i carabinieri, mentre chi lo deteneva in quelle condizioni è stato denunciato per detenzione incompatibile ai sensi dell’articolo 727, comma 2, del Codice penale.

«Il povero cane per tutta la sua vita è stato privato di attenzioni da parte del proprietario, che non ci ha mai permesso verificare le condizioni di detenzione dell’animale, visibile solo da lontano», racconta la coordinatrice delle guardie zoofile Oipa di Padova e provincia, Laura Maggiolo. «Per poterlo raggiungere e salvare, ci siamo rivolti alla Procura della Repubblica e così il pubblico ministero ha emesso un decreto di perquisizione e sequestro con facoltà di nomina di un veterinario, anche comportamentalista, ritenendo la sussistenza d’indizi di reato».

Il cane, che all’atto del sequestro era visibilmente sofferente e in ipotermia, è stato ricoverato in una clinica veterinaria. In particolare, aveva lesioni cutanee e una tosse persistente.

«A seguito della relazione finale della veterinaria intervenuta nell’azione, il giudice delle indagini preliminari presso il Tribunale di Padova ha disposto il sequestro preventivo con affidamento alla persona l’ha preso in custodia appena lasciata la clinica», spiega Maggiolo.

Ora il cane si è ripreso sia del punto di vista fisico che da quello psicologico e vive amato e coccolato dalla famiglia affidataria.

L’Oipa invita a non ignorare casi di degrado e maltrattamento di cui si sia a conoscenza e a rivolgersi sempre alle sue guardie zoofile che, nel pieno rispetto della privacy, possono intervenire per tutelare gli animali.

Per ulteriori informazioni e per segnalare situazioni sospette o di maltrattamento a Padova e provincia scrivere un’email a guardiepadova@oipa.org o andare al sito https://www.guardiezoofile.info/padova e compilare il modulo di segnalazione online.

Per le segnalazioni in tutta Italiahttps://www.guardiezoofile.info/nucleiattivi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *