• Gio. Feb 22nd, 2024

Sant’Antonio abate, ecco perché il 17 gennaio si benedicono gli animali

Mucche, asini, pecore, capre, galline e conigli, maiali: ogni anno in piazza San Pietro la tradizionale benedizione

Torna anche quest’anno la festa degli amici a quattro zampe. Cani e gatti, ma anche mucche, asini, pecore, maiali, capre, cavalli, galline, conigli. Il 17 gennaio, in occasione di Sant’Antonio abate, il patrono degli animali domestici, ogni animale può ricevere la benedizione

In migliaia si sono radunati in piazza San Pietro a Roma per la consueta iniziativa dell’Associazione italiana Allevatori (Aia) e della Coldiretti. Oltre ai più comuni animali domestici, per la tradizionale benedizione anche gli animali della fattoria che popolano le campagne nazionali: mucche, asini, pecore, capre, galline e conigli, dalla mucca Marchigiana alla Pecora Sopravvissana, dalla capra Girgentana al Cavallo Tolfetano fino all’asino dell’Amiata.

fonte: dire.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *