• Dom. Lug 14th, 2024

Cani e gatti insieme: possono convivere?

ByRedazione

Ott 31, 2022 , ,

Quando si parla di cani e gatti insieme, entrambi questi animali vengono considerati potenziali nemici l’uno per l’altro.

Ma è così impensabile avere un cane e un gatto sotto lo stesso tetto? Esistono varie circostanze che possono farci ricredere. Vediamo insieme quali sono le principali differenze tra questi due simpaticissimi amici a quattro zampe e i migliori consigli per far sì che la convivenza tra loro possa diventare pacifica.

Cani e gatti: le differenze

Nel momento in cui abbiamo l’intenzione di far iniziare una convivenza tra un cane e un gatto, dobbiamo tenere in considerazione una serie di differenze sostanziali che intercorrono tra queste due specie.

Si tratta infatti di animali molto diversi tra di loro, provenienti da famiglie differenti, caratterizzati da stili di vita abbastanza distanti e da comportamenti tipici del proprio mondo.

Vediamo insieme, quindi, quali sono le caratteristiche principali dei cani e dei gatti.

Cani: caratteristiche principali

Ecco le peculiarità tipiche dei nostri amici cani:

  • Vivono all’interno del branco e amano stare in compagnia, sia dei propri simili che degli esseri umani.
  • Si relazionano con i propri simili e con l’essere umano in modo particolare: quando sono felici muovono la coda con energia, scuotendo il loro corpo e inarcandosi. Quando incontrano per la prima volta un loro simile, danno inizio alla sua conoscenza annusando il lato B dell’altro cagnolino.

Gatti: caratteristiche principali

Ecco invece i tratti tipici che distinguono i nostri amici felini:

  • Sono delle creature solitarie, molto indipendenti e riservate, e amano trascorrere buona parte del loro tempo isolati.
  • La relazione con l’uomo e con altri felini è caratterizzata da una serie di segni: agitare la coda significa mostrarsi nervosi e irritati, mentre nel momento in cui si fa la conoscenza di un proprio simile, è del tutto normale che i due esemplari avvicinino i musetti tra di loro.

Le differenze tra i due animali, soprattutto per quanto riguarda l’indole e il linguaggio del corpo, possono portare spesso a malintesi e nervosismo di uno dei due.

La nostra abilità starà nel riuscire ad appianare le tensioni comunicative e ad adottare i giusti accorgimenti affinché i litigi diventino sempre meno frequenti.

Leggi intero articolo. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *